Quali sono i benefici della Vitamina K2?

La vitamina K2 (menachinone, MK) (VitK2) è un nutriente essenziale che fa parte del gruppo delle Vitamine K, conosciute fin dal 1929 per gli effetti sulla coagulazione del sangue. Negli ultimi anni, però, sempre più rilevanza ha assunto il potenziale ruolo della stessa nell’ambito delle patologie cardiovascolari (aterosclerosi) ed ossee (osteoporosi).

Dal punto di vista funzionale essa gioca un ruolo fondamentale nell’omeostasi del calcio.

Per quanto riguarda il meccanismo d’azione, a livello cardiovascolare, l’effetto protettivo della Vitamina K2 è dovuto alla capacità di attivare la “Matrix Gla Protein” (MGP) che, legando il calcio circolante nel sangue, ne impedisce la precipitazione sotto forma di cristalli nella parete arteriosa. A livello osseo, sembra svolgere un’azione opposta favorendo la deposizione del calcio attraverso l’attivazione per carbossilazione di una “Bone Gla Protein” fondamentale per la normale mineralizzazione ossea.

Ad oggi, è infatti noto che la funzione principale della Vitamina K è quella di non consentire al calcio di depositarsi in modo eccessivo nelle arterie ed, in genere, nei tessuti molli e di depositarsi, al contrario, a livello osseo.

Recenti studi in vitro, su modelli di cellule vascolari e staminali, hanno permesso di comprendere meglio, dal punto di vista molecolare, il meccanismo d’azione di tale vitamina. I risultati di tali studi hanno dimostrato che la VitK2: 

1) riduce significativamente il processo di calcificazione vascolare che nel modello cellulare è rappresentato dalla deposizione di cristalli di calcio (colorazione marrone, FIGURA 1);

2) incrementa significativamente il processo di differenziamento osteogenico che nel modello cellulare è rappresentato dalla deposizione di cristalli di idrossiapatite (in rosso), nota componente inorganica delle ossa (FIGURA 2).

La funzione principale della Vitamina K2 è quella di non consentire al calcio di depositarsi in modo eccessivo nelle arterie ed, in genere, nei tessuti molli e di depositarsi, al contrario, a livello osseo.

 

Sulla base di tali dati, è ipotizzabile che una supplementazione nella dieta con vitamina K2 potrebbe contribuire a una riduzione del rischio di formazione di placche calcifiche a livello dei vasi (minor rischio di aterosclerosi) ed un aumento della calcificazione a livello del tessuto osseo (ridotta osteoporosi) (vedi FIGURA 3).

FIGURA 1

Effetto della vitamina K2 sul processo di calcificazione in cellule del vaso.

Effetto della vitamina K2 sul processo di calcificazione in cellule del vaso.

Immagini rappresentative della colorazione Alizarina Rossa a 21 giorni di trattamento.

Le cellule muscolari lisce derivate da aorte toraciche di ratti (Spontaneously Hypertensive Rats, SHR) sono state coltivate nel loro mezzo di controllo (CTRL), con il solo mezzo di calcificazione (MC) o con il MC + vitamina K2.

FIGURA 2

Effetto della vitamina K2 sul processo di calcificazione in cellule staminali.

Effetto della vitamina K2 sul processo di calcificazione in cellule staminali.

Immagini rappresentative della colorazione Alizarina Rossa a 21 giorni di trattamento.

Le cellule staminali (human amniotic fluid mesenchymal stem cells, hAFMSCs) sono state coltivate nel loro mezzo di controllo (CTRL), con il solo mezzo di induzione osteogenica (MO) o con il MO + vitamina K2.

FIGURA 3

Potenziale ruolo della Vitamina K2 nell’ambito delle patologie cardiovascolari (aterosclerosi) ed ossee (osteoporosi).

Potenziale ruolo della vitamina K2 nell’ambito delle patologie cardiovascolari (aterosclerosi) ed ossee (osteoporosi).

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla nostra newsletter.

REFERENZE

  1.  Cranenburg E. C., et al., 2007. Vitamin K: The Coagulation Vitamin That Became omnipotent. Thromb Haemost.
  2.  Flore R., et al., 2013. Something More To Say About Calcium Homeostasis: The Role Of Vitamin k2 In Vascular Calcification And Osteoporosis. Eur Rev Med Pharmacol Sci.
  3. Willems B. A., et al., 2014. The Realm Of Vitamin K Dependent Proteins: Shifting Fromcoagulation Toward Calcification. Mol Nutr Food Res.
  4.  Gigante A., et al., 2008. Vitamin K and D association stimulates in vitro osteoblast differentiation of fracture site derived human mesenchymal stem cells. Journal of Biological regulators & homeostatic agents.
  5.  El Asmar M. S., et al., 2014. Vitamin K Dependent Proteins And The Role Of Vitamin K2 In The Modulation Of Vascular Calcification: A Review. Oman Med J.
  6.  Vassalle C., et al., 2014. New Insights For Matrix Gla Protein, Vascular Calcification And Cardiovascular Risk And Outcome. Atherosclerosis.
  7.  Price P. A., et al., 1983. Matrix Gla Protein, A New Gamma-Carboxyglutamic Acid-Containingprotein Which Is Associated With The Organic Matrix Of Bone. Biochem Biophys Res Commun.
  8.  Iwamoto J., 2014. Vitamin K(2) Therapy For Postmenopausal Osteoporosis. Nutrients.